V.I.A. e opzione zero – impatto ambientale

Opzione zero e V.I.A. – impatto ambientale

Consiglio di Stato n. 2062/2022

A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri – 10.4.2022


L’art. 22 comma 3 lett. d) Dlgs. 152/2006 come riformato dalla novella del 2017 (Dlgs. 104/2017) indica che lo studio d’impatto ambientale deve contenere

  1. d) una descrizione delle alternative ragionevoli prese in esame dal proponente, adeguate al progetto ed alle sue caratteristiche specifiche, compresa l’alternativa zero, con indicazione delle ragioni principali alla base dell’opzione scelta, prendendo in considerazione gli impatti ambientali;

Si consideri che fino al 2017 la richiesta di indicare l’opzione zero era indicata nell’art. 21 comma 2 lett. b) Dlgs. 152/2006; norma alla quale fa riferimento anche la sentenza del Consiglio di Stato.

  1. L’autorita’ competente all’esito delle attivita’ di  cui  al comma 1: a) si pronuncia sulle condizioni per l’elaborazione del  progetto e dello studio di impatto ambientale;…      b) esamina  le  principali  alternative,  compresa  l’alternativa zero;

L’alternativa zero (opzione zero) costituisce passaggio importante nella valutazione di impatto ambientale dell’opera che deve essere presa in considerazione dalla amministrazione, fosse solo per rigettarla.

Il Consiglio di Stato n. 2062.2022 affronta il problema dell’alternativa zero nel caso del progetto di ampliamento dell’aeroporto di cagliari.

Utile anche la lettura del T.A.R.-Veneto-Venezia-08.03.2012-n.-333 che si occupa invece dell’impatto zero di un progetto di discarica.

Continua la lettura dell’articolo cliccando qui sopra – lettura utile alla riflessione sull’importanza di questo elemento nello studio di impatto da presentare alla amministrazione ma anche l’importanza per il richiedente di precisare bene l’elemento negativo dell’impatto.

V.I.A. e opzione zero – valutazione – impatto ambientale – consiglio stato 2062/2022 – Studio Legale Ambiente Cinzia Silvestri

Cinzia SilvestriV.I.A. e opzione zero – impatto ambientale
Leggi Tutto

V.I.A.: sanzioni -schema comparato art. 29 Dlgs. 152/2006

V.I.A. e sanzioni: modifiche all’art. 29 Dlgs. 152/2006
Novità del Dlgs. 104/2017
In collaborazione con la rivista Recoverweb – articolo pubblicato marzo 2018
A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


L’art. 29 del Dlgs. 152/2006, che disciplina il sistema sanzionatorio della V.I.A[1].,  è stato ampiamente revisionato dal Dlgs. 104/2017.
Si segnalano alcune novità.

  • Controllo: viene espunto dal testo del nuovo art. 29 ogni riferimento al sistema di controllo affidato al “sistema agenziale” ovvero all’ARPA. L’art. 29 è dedicato solo al “sistema sanzionatorio” e non a “controllo e sanzioni”.
  • Sanzioni nel sistema previgente: L’art. 29 previgente articolava le sanzioni come misure ripristinatorie …...continua lettura articolo – sanzioni VIA recoverweb

[1]Valutazione Impatto Ambientale

adminV.I.A.: sanzioni -schema comparato art. 29 Dlgs. 152/2006
Leggi Tutto

V.I.A.: art. 28 monitoraggio

V.I.A.: Monitoraggio – Art. 28 Dlgs. 152/2006
segnalazione a cura Studio Legale Ambiente


Il Dlgs. 104/2017 ha modificato la normativa sulla Valutazione Impatto Ambientale di cui agli arti. 19 ss. del Dlgs. 152/2006.
Continua la pubblicazione di estratti del testo normativo sulle novità. Si allega il testo dell’art. 28 Dlgs. 152/2006 con tabella di confronto prima e dopo le modifiche.
Vai alla lettura art.  28 Dlgs. 152/2006 – monitoraggio

adminV.I.A.: art. 28 monitoraggio
Leggi Tutto

Pubblicazione relazioni – Convegno – La Nuova Valutazione Impatto Ambientale – Padova – 10.1.2018

Pubblicazione diapositive interventi dei relatori

La “nuova Valutazione Impatto Ambientale”

Riforma Dlgs. n. 104/2017

Le relazioni sono accessibili solo tramite password dai partecipanti all’incontro

1) Novità introdotte dalla VIA, art. 27bis, Conferenza Servizi – dott. Luigi Masia e dott. Cristiano Florian – Regione Veneto

2) La Nuova Conferenza Servizi art. 14 L. 241/90 – avv. Roberta Agnoletto 

3) Sanzioni e V.I.A. / art. 29 Dlgs. 152/2006- avv. Cinzia Silvestri

Vai alla locandina Padova 10.1.2018 

 
 

adminPubblicazione relazioni – Convegno – La Nuova Valutazione Impatto Ambientale – Padova – 10.1.2018
Leggi Tutto

Linee Guida UE – V.I.A.: screening, scoping e Studio impatto ambientale

Linee Guida Europee in materia di V.I.A.
Pubblicate sul sito del Ministero Ambiente (21.11.2017)
segnalazione a cura Studio Legale Ambiente


Scrive il Ministero Ambiente al 21.11.2017:
“La Commissione europea ha pubblicato le nuove linee guida per la procedura di screening (verifica di assoggettabilità a VIA, art. 19 D.Lgs.152/2006), di scoping (definizione dei contenuti dello studio di impatto ambientale, art. 21 D.Lgs. 152/2006) e per la predisposizione dello Studio di Impatto Ambientale (studio di impatto ambientale, art. 22 D.Lgs. 152/2006).
Le nuove linee guida aggiornano e integrano le linee guida già pubblicate nel 2001 per garantire la necessaria coerenza con le nuove disposizioni della direttiva 2014/52/UE che ha introdotto significative modifiche alla disciplina della VIA, sia procedurali che tecniche.
..Si evidenzia la significativa importanza delle linee guida europee per la corretta attuazione delle nuove disposizioni introdotte dal D.Lgs. 104/2017 con particolare riferimento:

  • alla procedura di verifica di assoggettabilità a VIA, al fine di predisporre correttamente lo Studio Preliminare Ambientale con i contenuti del nuovo Allegato IV bis alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006, che ha recepito l’Allegato II A della direttiva 2014/52/UE,
  • alla procedura di VIA, al fine di predisporre correttamente lo Studio di Impatto Ambientale secondo le indicazioni e i contenuti dell’art. 22 e dell’Allegato VII alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006, che ha recepito l’Allegato IV della direttiva 2014/52/UE, nelle more dell’adozione di linee guida nazionali e norme tecniche per l’elaborazione della documentazione finalizzata allo svolgimento della VIA, anche ad integrazione dei contenuti degli studi di impatto ambientale di cui all’Allegato VII alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006, in attuazione dell’art. 25 comma 4 del D.Lgs. 104/2017.

linee guida screening in inglese
linee guida scoping in inglese
linee guida Studio Impatto Ambientale in inglese

adminLinee Guida UE – V.I.A.: screening, scoping e Studio impatto ambientale
Leggi Tutto

V.I.A. – Regione Veneto e Corte Costituzionale

Verifica di assoggettabilità – LRV 10/99 art. 7 comma 2 – incostituzionale
Corte Cost. sentenza 218/2017
segnalazione a cura Studio Legale Ambiente


Recita la Corte Cost. 218/2017: “…Il Consiglio di Stato ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’articolo 7, comma 2, in relazione all’allegato C4, punto 7, lettera f), della legge della Regione Veneto 26 marzo 1999, n. 10 (Disciplina dei contenuti e delle procedure di valutazione d’impatto ambientale), per violazione dell’art. 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione.

La disposizione censurata prevede l’assoggettamento alla procedura di verifica della valutazione di impatto ambientale dei soli progetti relativi alla realizzazione di strade extraurbane secondarie di lunghezza superiore a 5 km, ponendosi, ad avviso del rimettente, in contrasto con la disciplina statale dell’art. 23, comma 1, lettera c), e relativo allegato III, elenco B, punto 7, lettera g), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), che impone di sottoporre alla detta procedura tutti i progetti di strade extraurbane secondarie, senza consentire alcuna esclusione a priori fondata su criteri meramente dimensionali….”

Corte Costituzionale affronta questione utile a precisare anche i limiti del potere Regionale in materia ambientale e

“dichiara l’illegittimità costituzionale, a far tempo dal 31 luglio 2007, dell’art. 7 comma 2, della legge della Regione Veneto 26 marzo 1999, n. 10 (Disciplina dei contenuti e delle procedure di valutazione d’impatto ambientale), nella parte in cui esclude dalla procedura di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale le strade extraurbane secondarie di dimensioni pari o inferiori a 5 km.V….”
Si rinvia alla lettura della Sentenza della Corte Cost. 218/2017 
adminV.I.A. – Regione Veneto e Corte Costituzionale
Leggi Tutto

V.I.A.: Criteri assoggettabilità – allegato V

V.I.A.: Criteri di verifica assoggettabilità
art. 20 Dlgs. 152/2006 e allegato V
A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


L’allegato V parte II del Dlgs. 152/2006 è stato riformato dal Dlgs. 104/2017 .
Le caratteristiche dei progetti tevono tenere conto, con assoluta novità, anche “ dei rischi per la salute umana quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, quelli dovuti alla contaminazione dell’acqua o all’inquinamento atmosferico.

Per accedere allo schema comparato dell’allegato V della parte II del Dlgs. 152/2006 con tabella di confronto prima e dopo l’intervento del Dlgs. 104/2017 puoi chiedere la password di accesso iscrivendoti alla news del sito www.studiolegaleambiente.it o chiedi la password a cinzia.silvestri@studiolegaleambiente.it

schema confronto allegato V – key

adminV.I.A.: Criteri assoggettabilità – allegato V
Leggi Tutto

V.I.A.: Allegato IVbis – contenuti Studio Preliminare

Contenuti dello Studio Preliminare Ambientale
art. 19 Dlgs. 152/2006 e allegato IVbis
A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Il previgente art. 20 Dlgs. 152/2006 è stato trasfuso e modificato nell’art. 19 riformato dal Dlgs. 104/2017.
L’Allegato IVBis è stato inserito dal Dlgs. 104/2017 ed indica il contenuto dello Studio Preliminare che è disciplinato dal nuovo art. 19 del Dlgs. 152/2006 che ha innovato termini e procedimento.
L’art. 19 prevede infatti che ..continua lettura schema allegato IV bis

adminV.I.A.: Allegato IVbis – contenuti Studio Preliminare
Leggi Tutto

V.I.A.: termini perentori per il procedimento

TERMINI PERENTORI per il procedimento di verifica V.I.A.
Schema di confronto tra l’art. 20 previgente e l’art. 19 Dlgs. 152/2006
 A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Cambia il procedimento di verifica di assoggettabilità a V.I.A..
Il previgente art. 20 Dlgs. 152/2006 è stato trasfuso e modificato nell’art. 19 riformato dal Dlgs. 104/2017.
Di seguito schema di confronto dell’art. 20 previgente e dell’art. 19 Dlga 152/2006 (come riformato dal Dlgs. 104/2017).
L’art. 19 prevede la perentorietà dei termini del procedimento di verifica di assoggettabilità; termini espressamente indicati (30, 45 giorni, tempestivamente..). Termini perentori per il proponente e per la Pubblica Amministrazione ma il legislatore esprime sanzione di archiviazione dell’intero procedimento solo a carico del proponente che non abbia rispettato il termine di 45 giorni per la integrazione richiesta dalla P.A.. Nulla esprime…continua lettura articolo e schema art. 20 e 19 Dlgs. 152/2006 come riformato dal Dlgs. 104/2017 
– La lettura del documento e dello schema di confronto richiede password che puoi richiedere inviando mail a cinzia.silvestri@studiolgaleambiente.it o tramite iscrizione a mailing list del sito www.studiolegaleambiente.it

adminV.I.A.: termini perentori per il procedimento
Leggi Tutto

Conferenza di Servizi per la V.I.A.: novità

Conferenza di Servizi per V.I.A: modificato l’art. 14 L. 241/90
 Schema di raffronto dell’art. 14 comma 4 prima e dopo il Dlgs. 104/2017
A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Il Dlgs. 104/2017 modifica anche l’art. 14 comma 4 L. 241/90 confermando la modalità sincrona della conferenza di servizi come indicata nell’art. 14 ter della L. 241/90 ma rinviando alla procedura prevista nel nuovo articolo 27 – bis introdotto proprio dal Dlgs. 107/2017..Leggi schema art. 14 comma 4 L. 241/91 e nuovo art. 27bis Dlgs. 152/2006 


adminConferenza di Servizi per la V.I.A.: novità
Leggi Tutto

Competenze in materia di VIA: art. 7bis Dlgs. 152/2006

Competenze in materia di V.I.A. : art. 7-bis Dlgs. 152/2006 introdotto dal Dlgs. 104/2017
Novità per Trento e Bolzano
 A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


La riforma del Dlgs. 104/2017 ha introdotto l’art. 7.-bis Dlgs. 152/2006 dedicato alla competenza sulla V.I.A.. Di seguito schema di lettura dell’art. 7-bis Leggi schema art.  7bis CA

adminCompetenze in materia di VIA: art. 7bis Dlgs. 152/2006
Leggi Tutto

V.I.A. e V.I.S: cambia l'art. 5 Dlgs. 152/2006

V.I.A e V.I.S.: Come cambia la definizione ex Art. 5 Dlgs. 152/2006
Schema di raffronto dell’art. 5 prima e dopo il Dlgs. 104/2017
A cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Cambia la definizione di V.I.A. ai sensi dell’art. 5 lett. b) Dlgs. 152/2006 e vengono inseriti i punti b-bis e b-ter).
Nasce la V.I.S :…continua lettura articolo e leggi schema articolo 5 
Se vuoi accedere alla lettura dell’intero testo dell’art. 5 (definizioni)  Dlgs. 152/2006 come riformato dal Dlgs. 104/2017 con tabella di raffronto iscriviti alla newsletter del sito o scrivi a cinzia.silvestri@studiolegaleambiente.it richiedendo la password per la lettura del documento che è protetto ….Nuova VIA art. 5 Dlgs. 104.2017 key

adminV.I.A. e V.I.S: cambia l'art. 5 Dlgs. 152/2006
Leggi Tutto

Modificato il Codice Ambiente: VIA e VAS e non solo…

Modifiche al Codice Ambiente Dlgs. 152/2006
Dlgs. 104/2017 riscrive il Codice: V.I.A., V.A.S e altro
Schema art. 4 Dlgs. 152/2006 
segnalazione a cura di Studio Legale Ambiente


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 6.7.2017 il Dlgs. 104/2017 con vigenza al 21.7.2017.
Il Dlgs. riscrive e modifica la parte II, titolo I art. 4,5,6 e ss. del Dlgs. 152/2006 nonché alcuni allegati.
L’intervento è importante e riscrive i testi…. vai alla lettura del Dlgs. 104.2017
Leggi schema di raffronto prima e dopo il Dlgs. 104/2017 dell’art. 4 Dlgs. 152/2006 

adminModificato il Codice Ambiente: VIA e VAS e non solo…
Leggi Tutto

Nuova V.I.A.: LRVeneta n. 4/2016

Valutazione Impatto Ambientale – Legge Regionale Veneta n. 4 del 18.2.2016 – 
La Regione riscrive la normativa sulla V.I.A.
segnalazione a cura di Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Pubblicata sul BUR Veneto la nuova legge regionale veneta che riscrive e aggiorna la normativa VIA alla luce delle novità intervenute nel tempo. Abrogata la LRV 10/99, modificata la LRV  33/85, abrogati gli allegati A e B della LRV 33/85….
LRV 4/2016 VIA

adminNuova V.I.A.: LRVeneta n. 4/2016
Leggi Tutto

VIA: recepimento direttiva Europea 2014/52/UE

V.I.A. e Direttiva 2014/52/UE
Tabella comparativa
segnalazione a cura Studio Legale Ambiente


In Gazzetta Ufficiale del 31.7.2015 è stata pubblicata la Legge n. 114/2015.
L’art. 14 della L. 114/2015 indica i “Principi e criteri direttivi per l’attuazione della direttiva 2014/52/UE …del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati

L’articolo indica i criteri specifici  che dovrà seguire il nostro Governo nel recepire la Direttiva:

a) semplificazione, armonizzazione e razionalizzazione delle procedure di valutazione di impatto ambientale anche in relazione al
coordinamento e all’integrazione con altre procedure volte al
rilascio di pareri e autorizzazioni a carattere ambientale;
b) rafforzamento della qualita’ della procedura di valutazione di impatto ambientale, allineando tale procedura ai principi della
regolamentazione intelligente (smart regulation) e della coerenza e delle sinergie con altre normative e politiche europee e nazionali;
c) revisione e razionalizzazione del sistema sanzionatorio da adottare ai sensi della direttiva 2014/52/UE, al fine di definire sanzioni efficaci, proporzionate e dissuasive e di consentire una maggiore efficacia nella prevenzione delle violazioni;
d) destinazione dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative per finalita’ connesse al potenziamento delle attivita’ di vigilanza, prevenzione e monitoraggio ambientale, alla verifica del rispetto delle condizioni previste nel procedimento di
valutazione ambientale, nonche’ alla protezione sanitaria della
popolazione in caso di incidenti o calamita’ naturali, senza nuovi o
maggiori oneri a carico della finanza pubblica.
Si rimanda alla tabella comparativa tra la direttiva 2011/92 e la nuova direttiva 2014/52 pubblicata nel sito www.isprambiente.gov.it

adminVIA: recepimento direttiva Europea 2014/52/UE
Leggi Tutto