In evidenza

Circolare Ministero Ambiente 30.3.2020 – Incenerimento e fanghi depurazione

Circolare Min. Ambiente 30.3.2020Incenerimento, deposito temporaneo ecc..

segnalazione a cura Studio Legale Ambiente – Cinzia Silvestri


Così la Circolare del Min. Ambiente n. 22276 del 30.3.2020 (Leggi circolare Min. Amb. 30.3.2020) cerca di uniformare le decisioni Regionali relative alla gestione rifiuti.

Leggi POSTER RIFIUTI 13_marzo 20

Le Regioni hanno disciplinato a mezzo di ordinanza ex art. 191 d.lgs. 152/2006 (cfr. ordinanza Zaia Regione Veneto n. 32/2020) la gestione dei rifiuti tenendo a fondamento la nota dell’Istituto Superiore della Sanità (Rapporto ISS COVID- Rifiuti) del 12.3.2020 che ha indicato, ad esempio, gli inceneritori, quali impianti dedicati allo smaltimento dei rifiuti infettivi da Covid19. Si pensi al problema di smaltire rifiuti (mascherine, guanti, tamponi, ec…) di malati ai “domicilirari” in quanto positivi o di malati già ricoverati in ospedale.

Le Regioni godono di autonomo potere che non dipende dal Ministero dell’ambiente e tuttavia ogni Regione ha diversamente ordinato. Così il Ministero invia una circolare con valore interno, ovvero riferito solo alle Regioni, attraverso il quale indica quale “potrebbe ” essere il contenuto delle ordinanze ex art. 191 d.lgs. 152/2006. In particolare

La circolare disciplina il punto 4 sugli impianti di incenerimento :

• Si ritiene inoltre che le Regioni possano far ricorso alle ordinanze adottate ai sensi dell’art. 191 del d.lgs. n. 152 del 2006 al fine di autorizzare, nel rispetto dell’articolo 23 della direttiva 2008/98/CE, gli impianti di incenerimento a raggiungere la capacità termica massima valutata in sede di autorizzazione per garantire il prioritario avvio dei rifiuti urbani indifferenziati provenienti dalle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, nonché per consentire il conferimento dei rifiuti urbani indifferenziati provenienti da abitazioni dove non soggiornano soggetti

positivi al tampone in isolamento o in quarantena e per garantire la possibilità di destinare a incenerimento i fanghi di depurazione identificati con il codice 190805 dell’elenco europeo dei rifiuti.

Categorie

Resta informato: iscriviti

* indicates required

LINEE GUIDA SNPA 23/2020 EOW

LINEE GUIDA SNPA 24/2020 CLASSIFICAZIONE RIFIUTI

Tag Cloud