Circolari

Regione Veneto e cessazione qualifica rifiuto…

Regione Veneto chiarisce “cessazione rifiuto”…

Nota Regione Veneto del 4.10.2019

segnalazione a cura Studio Legale Ambiente


La Regione chiarisce la sorte delle autorizzazioni in essere alla luce delle modifiche all’art. 184 ter Dlgs. 152/2006. Interessante è che la nota viene inviata alle amministrazioni pubbliche tra cui figura l’Associazione Industriali.

Precisa la Regione:

Risulta pertanto oltremodo evidente la volontà del legislatore di fare salve le autorizzazioni esistenti prevedendo, nonché, di consentirne il loro rinnovo e in subordine di concedere alle Autorità competenti regionali, la possibilità di autorizzare la cessazione della qualifica di rifiuto “caso per caso”.

Per quanto sopra argomentato e tenuto conto di quanto quanto emerso dal confronto nell’ambito del tavolo di coordinamento sopra citato, nelle more di un chiaro pronunciamento statale, e persistendo una situazione di palese incertezza interpretativa, si raccomanda di non intervenire amministrativamente in modo irreversibile sui titoli autorizzativi ad oggi vigenti e di non procedere, quindi, per ora, a stralciare le operazioni di recupero già autorizzate e conformi alla norma ai tempi vigente.

Si sottolinea inoltre che i procedimenti relativi alla richiesta di nuove autorizzazioni o a rinnovi di autorizzazioni vigenti dovranno essere valutati sulla base del nuovo testo dell’art. 184-ter, non potendosi autorizzare cessazioni di qualifica del rifiuto non previste da regolamenti comunitari o da decreti ministeriali e norme nazionali.

Nota Regione Veneto su cessazione rifiuto 

TERRE E ROCCE DA SCAVO – LINEE GUIDA 2019

Resta informato: iscriviti

* indicates required

Categorie